Luglio 2020 Lisa Polese

Apollo 13, odissea nello spazio. Quanto sei disposto ad entrare in azione?

Ricorsi storici
In questi giorni ricorre il 50° della missione spaziale Apollo 13 diretta sulla Luna. Ti confesso di non essere un’appassionata di questo genere di argomento, ma l’evento in sè mi ha molto incuriosita.

Durante una convention aziendale, ho avuto modo di vedere il documentario originale di quel 13 Aprile 1970. All’inizio ho pensato che fosse folle la visione di ben due ore di filmato credendo che non ce l’avrei mai fatta a resistere. É stata dura, lo ammetto, ma credimi che sono stati momenti di curiosità, di attesa, di paura, di ansia, nonostante sapessi già come sarebbe andata a finire.

“Houston, abbiamo un problema” è stampato nella mia mente!
La missione Apollo 13 ha dimostrato al mondo la capacità dell’intera squadra di affrontare una situazione di crisi imprevedibile, entrando in azione, portando in salvo l’equipaggio.

Proprio per questo, mi domando: cosa “mi porto via” da questa esperienza spaziale? Come posso trasferire nel mio quotidiano di adesso ciò che ho visto? E soprattutto, cosa posso mettere in pratica di quell’esperienza? Come posso entrare in azione?

Comunicazione e collaborazione
Per quel team sono stati fondamentali la comunicazione e la collaborazione con la base a terra. In assenza di questi due fattori non avrebbero potuto mettersi subito in azione per gestire quell’emergenza.

Pensando al momento particolare che stiamo vivendo, che tipo di comunicazione hai con te stesso? Che tipo di comunicazione hai con i tuoi collaboratori, con la tua squadra? É una comunicazione costruttiva e funzionale, che vi permette di continuare a lavorare ovunque siate, oppure attendete nuovi sviluppi?

Che tipo di collaborazione c’è all’interno del tuo team o con i colleghi di zona? Sei riuscito a creare una rete collaborativa tra le agenzie del posto che sia operativa e che vi permetta di darvi reciproco sostegno in questo momento di crisi?

E ancora, che tipo di comunicazione hai con i tuoi clienti? Sei riuscito a far sentire la tua presenza? Hanno compreso che tu continuerai a lavorare nonostante tutto?

Impostazione mentale e tenacia
Per la NASA è stato fondamentale programmare immediatamente una nuova operazione per salvare l’equipaggio, mettendosi in gioco al 100%. C’era da riportare a terra un equipaggio di 3 persone e salvare l’immagine internazionale di una nazione in piena competizione spaziale!

Nonostante la situazione Covid 19 che limita i tuoi spostamenti, sei riuscito a riprogrammare la tua attività, i tuoi impegni, il tuo business plan in modo da proseguire il tuo lavoro e non fermarti? Quanto ti sei rimesso in gioco? Riesci ogni giorno ad entrare in azione, nonostante le mille difficoltà? Quanto è forte la tua impostazione mentale per portare a termine ogni giorno la tua “missione”?

CORAGGIO e CAPACITA’ di ADATTAMENTO
Di certo il coraggio e la capacità di adattamento dei tre astronauti sono stati fondamentali per la loro sopravvivenza e per non perdere mai la speranza di tornare a casa.

Se pensi a te stesso in questo momento, quanto coraggio, iniziativa e spirito di adattamento hai messo in gioco per affrontare il cambiamento che stai vivendo?

La prima buona notizia è che se godi di buona salute sei già un eroe di questi tempi. La seconda buona notizia è che la tecnologia di oggi ti permette di continuare a lavorare tranquillamente anche da casa (a tal proposito ti consiglio di cliccare il seguente link può darti interessanti suggerimenti)! Chissà che questo nuovo contesto non ti aiuti ad organizzare meglio la tua carriera immobiliare anche per il futuro.

Quindi ti chiedo: che cosa aspetti a metterti in azione ? Cosa ti impedisce di tracciare una nuova rotta per “riatterrare” nel tuo lavoro quotidiano?

“Non è facile, ma è possibile!”

Tu che ne pensi? Lasciami un commento qua sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *