Ottobre 2020 Lisa Polese

The coaching dilemma. È veramente importante avere un Coach?

Il potere di un coach in un percorso di crescita.

Ogni volta che un cliente mi chiede che cosa può fare un coach per migliorare il suo lavoro, la mente mi riporta automaticamente alla figura del Coach Carter.

Coach Carter” è il titolo di un film del 2005 di Thomas Carter, ispirato ad una storia vera.

Il film narra la vicenda di un ex giocatore professionista di basket, Ken Carter, magistralmente interpretato da Samuel L. Jackson, che viene ingaggiato dalla Richmond Hight School per risollevare le sorti degli Oilers, squadra di basket dell’istituto, formata da ragazzi con situazioni familiari complicate, dovute alla povertà e alla delinquenza.

Dopo un iniziale scontro, i ragazzi trovano nel Coach Carter un mentore che riesce a coinvolgerli e a renderli consapevoli del fatto che, per raggiungere la vittoria in campo, occorre capire il processo mentale costituito da valori, convinzioni e motivazioni e il processo fisico costituito da duro allenamento, scelte, rinunce e sacrifici che li porterà verso il successo.

Che cosa è il coaching?

Il coaching rappresenta questo: un accordo di complicità e fiducia con il quale riconosci al coach tutte quelle abilità e competenze che ti guideranno a scoprire e gestire meglio le tue risorse e le tue qualità.

La relazione che si instaura tra te e il coach è finalizzata a definire, pianificare e raggiungere i risultati stabiliti insieme, non sarà certo il coach a raggiungere l’obiettivo per te!

Questo è il ruolo di un coach, supportarti nel raggiungimento di uno specifico obiettivo attraverso un processo creativo, nel quale individua, sviluppa e valorizza tutte le azioni e le strategie utili per massimizzare il tuo potenziale personale e professionale.

  • Quanto sei consapevole delle tue potenzialità?
  • Stai veramente sfruttando al massimo le tue risorse?

Alcuni pensano di avere troppa esperienza per affidarsi ad un coach e che questo tipo di formazione vada bene solo per un principiante alle prime armi.

Il coaching è un percorso di crescita professionale e di conseguenza personale, che il coach disegna solo per te, in base alla tua esperienza, in base alla tua situazione lavorativa attuale, in base agli obiettivi che intendi raggiungere. 

È il sarto dell’immobiliare, che ti modella addosso un capo unico nel suo genere, che sia comodo per te e che esalti le tue forme, proprio per distinguerti dalla massa. 

Non è solo il tuo motivatore, è soprattutto l’acceleratore verso i tuoi obiettivi.

Ricorda che dietro un professionista di successo dell’immobiliare, c’è sempre l’ombra di un coach!

I vantaggi di affidarsi ad un coach

Il coach è colui che ti sprona nell’essere positivo e creativo, nelle varie situazioni che si presenteranno, alimentando la tua autostima:

  • Ti stimola ad essere sempre motivato verso il tuo lavoro, suggerendoti di entrare in azione cogliendo tutte le opportunità migliori che incontrerai, senza aspettare gli eventi
  • Ti aiuterà a rimanere concentrato e focalizzato sul tuo obiettivo esortandoti a vivere nel “qui e ora”
  • Ti spinge nell’essere perseverante e sicuro di te in ogni situazione
  • Ti mostra come avere una buona gestione emotiva quando sei sotto stress
  • Arricchisce la tua conoscenza suggerendoti letture, video, film o situazioni che ti aiutino a crescere professionalmente
  • Ti aiuta ad individuare il tuo obiettivo a breve e a lungo termine e tutte le strategie utili per raggiungerlo

Vedi, un obiettivo si raggiunge solo se veramente ci credi e solo se sei disposto a fare di tutto per ottenerlo!

Lo so, non è facile, ma è possibile!

E tu hai valutato l’idea di affidarti ad un coach?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *