Settembre 2021 Isabelle Laurent

La mappatura di zona: l’acceleratore della vendita immobiliare

No mappatura no fatturato!

Sicuramente ti sei chiesto più volte cosa significhi fare la mappatura immobiliare

La mappatura è un metodo, un’operazione molto concreta e cruciale, allo stesso tempo delicata, che necessita di molto tempo e pazienza, senza quella, non si va da nessuna parte. Ti permette non solo di andare alla ricerca di immobili vendibili, ma di raggruppare tutte le azioni fondamentali che ti consentono di identificare gli immobili, trovare dei contatti e trasformarli in clienti potenziali, clienti redditizi.

Per te agente immobiliare, le tue mansioni e competenze sono quelle di andare alla ricerca di immobili, trovare il venditore motivato e ritirare una proposta. Per mantenere questo ritmo, saprai senza dubbio che la prima attività indispensabile è quella di aumentare il flusso di clienti, di conseguenza è necessario focalizzarsi su un aspetto importante, la prima fase, senza la quale non si può concludere un’operazione: la ricerca di immobili in modo dettagliato vale a dire “la  mappatura”.

Senza clienti, senza immobili non si può fare nessuna operazione, di conseguenza niente fatturato.

È il momento di passare all’azione! Sei disposto a riprendere il ritmo della ricerca, mirando al risultato e concentrarti sulla prima fase del tuo lavoro? 

Gli ingredienti di una mappatura efficace

Ho notato, parlando con molti agenti immobiliari che spesso trovano una difficoltà notevole nel conoscere la loro zona, eppure è una competenza necessaria che  rende il lavoro ancora più produttivo. 

Vediamo insieme quali ingredienti non possono mancare per realizzare una mappatura vincente!

E’ fondamentale individuare diverse fasi in maniera strategica, passo dopo passo:

  1. Organizza il tuo lavoro in modo strutturato;
  2. Crea un file o un foglio in cui vengono trattati i dati: tipologia dell’immobile, contatti, metratura, prezzo, data…;
  3. Fissa un numero limitato di contatti da fare ogni giorno;
  4. Inizia ad avere il pieno controllo del  territorio, scegliendo in quale città o quartiere operare, quali zone possiedono una vera potenzialità;
  5. Definisci le caratteristiche di ogni zona, dividendole in microzone: (ad es. prevalenza di certe tipologie di case, appartamenti, ville, condomini, capannoni, servizi, trasporti);
  6. Individua dove sono stati venduti più immobili, studia le statistiche;   
  7. Cerca di capire dove il prezzo dell’immobile risulta più basso; 
  8. Individua dove c’è meno concorrenza, vale a dire più probabilità di vendere;
  9. Seleziona una zona dove ci siano più servizi: università, supermercati, scuole, ospedali, servizi pubblici;  
  10. Crea un ecosistema dei clienti venditori/acquirenti individuando i vari target di persone, ad es. coloro che sono più o meno motivati a vendere, hanno più o meno possibilità economica, dove sono più propensi a comprare…

Prova ad introdurre questi ingredienti nel tuo processo di mappatura e vedrai che la tua acquisizione di incarichi avrà tutto un altro sapore!

“Accuratezza e profondità contrassegnano tutte le persone di successo.” (Elbert Green Hubbard)

Vuoi approfondire l’argomento in dettaglio?

Ne parleranno i nostri coach Giuseppe Castiello e Simone Campisano al nostro “Meeting Trimestrale MMO” che è alle porte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *